Con decreto N. T00276 del 7 Agosto 2012 il presidente della Regione Lazio, Renata Polverini, emana la seguente legge:

  1. Nel territorio della Regione Lazio, con l’esclusione dei territori ricompresi nelle Zone di Protezione Speciale (ZPS), nei giorni 1 e 2 settembre 2012 è consentito l’esercizio venatorio da appostamento fisso o temporaneo, senza l’ausilio del cane, alle specie: cornacchia grigia (Corvus corone cornix), gazza (Pica pica), ghiandaia (Garrulus glandarius), merlo (Turdus merula), tortora (Streptopelia turtur turtur) e colombaccio (Columba palumbus).
  2. Nei giorni 1 e 2 settembre 2012 l’attività venatoria a carico della specie colombaccio (Columba palumbus) è vietata all’interno delle aree boscate ed a distanza inferiore a metri 50 (cinquanta) dalle stesse.
  3. L’esercizio venatorio di cui alle precedenti lettere a) e b) è consentito:
    – ai cacciatori con residenza anagrafica nella Regione Lazio limitatamente al territorio dell’Ambito Territoriale di Caccia dove il cacciatore è iscritto come residenza venatoria e/o come secondo A.T.C..
    – ai cacciatori con residenza anagrafica fuori dalla Regione Lazio limitatamente al territorio dell’Ambito Territoriale di Caccia dove il cacciatore è iscritto come residenza venatoria.
  4. Nel rispetto dell’arco temporale previsto dall’articolo 34, comma 2, della Legge regionale 2 maggio 1995, n. 17, ed a modifica di quanto previsto dall’articolo 7, del Decreto del
    Presidente della Regione Lazio “Calendario Venatorio e Regolamento per la stagione venatoria 2012/2013” la chiusura dell’esercizio venatorio alle specie tortora (Streptopelia turtur turtur) e merlo (Turdus merula) è fissata al 29 dicembre 2012 compreso.
  5. Nel rispetto delle previsioni di cui all’articolo 34, comma 10, della Legge regionale 2 maggio 1995, n. 17, di quanto previsto alla DGR 16 dicembre 2011, n. 612, ed a parziale modifica dell’articolo 5, comma 1, del Decreto del Presidente della Regione Lazio “Calendario Venatorio e Regolamento per la stagione venatoria 2012/2013”, l’addestramento e l’allenamento dei cani sul territorio della Regione Lazio, ad esclusione dei territori ricompresi nelle Zone di Protezione Speciale (ZPS), è consentito dal 23 agosto 2012 fino al 13 settembre 2012 compresi, dal sorgere del sole alle ore 19.00, con esclusione dei giorni 1 e 2 settembre 2012.

Leggi il decreto completo.